Tribunale di Velletri, 21 settembre, n. 1730, Est. Collu

Contratti bancari – cessione credito – deposito contratto cessione – difetto legittimazione cessionario – rilevabilità d’ufficio

“Preliminarmente deve valutarsi l’eccezione di carenza di legittimazione attiva sollevata da parte opponente, e, comunque rilevabile d’ufficio in ogni stato e grado del giudizio.

(…)

Sul punto si è più volte pronunciata la Suprema Corte specificando che “La pubblicazione dell’atto di cessione nella Gazzetta Ufficiale, ponendosi sullo stesso piano degli oneri prescritti in via generale dall’art. 1264 c.c., è estranea al perfezionamento della fattispecie traslativa, in quanto rileva al solo fine di escludere l’efficacia liberatoria del pagamento eseguito al cedente, senza incidere sulla circolazione del credito il quale, fin dal momento in cui la cessione si è perfezionata, è nella titolarità del cessionario, che è quindi legittimato a ricevere la prestazione dovuta” (dr. ex multis cass. Civ. 22548/2018; Cass. n. 4334/2020).”

Testo integrale